Il software può incidere pesantemente sulla gestione del tuo budget, specialmente se stai pagando un abbonamento mensile per dozzine di app diverse . Ecco una lista di software popolari ma costosi che puoi sostituire con software gratuito che funziona altrettanto bene.

Invece di Windows, prova Linux Mint
Per ogni computer utilizzato da te e dai tuoi dipendenti, è necessaria una versione legale di Windows. Probabilmente hai sentito parlare di Linux e puoi usarlo al posto di Windows gratuitamente.

Ci sono molte versioni di Linux (chiamate distribuzioni). Il più popolare e user-friendly è Linux Mint. Linux Mint ha l’aspetto molto simile a quello di Windows, quindi sarai in grado di adattarti abbastanza velocemente. Se usi principalmente app web, non ti accorgerai nemmeno che sei su Linux.

Invece di Microsoft Office, prova LibreOffice

Sia LibreOffice che OpenOffice sono gratuiti al 100%, funzionano esattamente come Microsoft Office e possono leggere e scrivere file di Office senza problemi. E’ necessario un’pò di tempo per abituarsi all’interfaccia molto simile alle vecchie versioni di Office.

L’alternativa online a MS Office è Google Docs. Google Documenti include meno funzioni di Word, Excel e PowerPoint, e questa potrebbe anche essere una buona cosa dato che alcune di queste funzioni molti di voi non le useranno mai.

Invece di Visio, prova Draw.io
Microsoft Visio è un’applicazione per la creazione di diagrammi. Se stai facendo molti diagrammi di flusso e diagrammi al lavoro, potresti voler provare Draw.io, è gratuito, facile da usare e non è necessario installarlo sul pc perchè funziona nel browser.

Invece di Adobe Photoshop, prova GIMP
Photoshop è il software di modifica delle immagini più famoso. È così noto che le persone lo usano per tutto, dal fotoritocco al web design.

Ma, per usare Photoshop, è necessario pagare un abbonamento annuo. Se tutto ciò che si vuole fare è ritagliare un’immagine, eliminare lo sfondo o cambiare i colori, GIMP farà il lavoro. GIMP in realtà ha talmente tante funzionalità che può sostituire completamente photoshop anche se sei un professionista.

Invece di Adobe Lightroom, prova Darktable
Se stai utilizzando Adobe Lightroom per gestire le tue foto e stai pensando di passare alla modalità gratuita, troverai in Darktable esattamente ciò di cui hai bisogno.
Darktable è un’applicazione open source che gestisce i negativi digitali e consente di sviluppare e migliorare le immagini non elaborate.

Invece di Adobe Illustrator, prova Inkscape
Se stai creando loghi, illustrazioni o altri tipi di lavori vettoriali, potresti utilizzare Inkscape.
Inkscape è sufficiente per un buon grafico e può facilmente sfidare Illustrator in quasi tutto, in più è gratuito.
L’unico inconveniente è una curva di apprendimento più lunga; quindi se stai passando da Illustrator, ti servirà un po ‘di tempo per sentirti a tuo agio.

Invece di Adobe Premiere e After Effects, prova DaVinci Resolve o Lightworks
Se vuoi un software di editing video professionale, ma non sei un grande fan dell’abbonamento mensile di Adobe o del prezzo di Vegas Pro / Final Cut, prova DaVinci Resolve.
DaVinci Resolve ha tutto: editing e trimming video, supporto multicam, effetti speciali, transizioni, animazione, correzione del colore e dell’audio, ecc.
Se vuoi qualcosa di più semplice e gratis al 100%, puoi provare Lightworks.

Invece di Adobe InDesign, prova Scribus
InDesign è un’applicazione software di desktop publishing per la creazione di volantini, brochure, riviste, giornali e libri. Se stai creando qualsiasi tipo di materiale di lettura più lungo di 2 pagine, avrai bisogno di un buon software di desktop publishing.
QuarkXPress era il più famoso, ma ora è stato superato da InDesign. Se vuoi una versione gratuita altrettanto buona, prova Scribus.

Invece di Adobe Audition, prova Audacity
Tutti hanno bisogno di modificare il file audio. Invece di usare una soluzione a pagamento come Audition o Sound Forge, prova Audacity.
Audacity ti consente di registrare audio, tagliare e modificare file audio, rimuovere il rumore, aumentare il volume, applicare centinaia di effetti e altro ancora. Se stai creando video e vuoi ripulire l’audio, Audacity funzionerà alla grande.

Invece di AutoCAD, prova FreeCAD e LibreCAD
AutoCAD è lo standard per la progettazione architettonica e l’ingegneria. Ma se sei appena agli inizi, la licenza può costarti parecchio. Per fortuna, puoi usare LibreCAD (per 2D) e FreeCAD (per 3D) gratuitamente.

Invece di Maya / 3ds Max, prova Blender
Se stai facendo 3D, probabilmente hai imparato a farlo in Maya o 3ds Max. Ma una volta iniziato a utilizzarlo professionalmente, avrai bisogno di una licenza commerciale piuttosto costosa. Se è troppo, prova Blender.
Se sei disposto a dedicare del tempo per impararlo, scoprirai che fa un sacco di cose: dalla modellazione, all’animazione, al video compositing.

Invece di Sketch + Invision + Zeplin, prova Figma
Sketch è lo strumento di progettazione più popolare. Ti consente di creare wireframe, prototipi e persino illustrazioni. Il più grande svantaggio di Sketch è che è disponibile solo su Mac. Quindi se un designer crea qualcosa in Sketch, uno sviluppatore che lavora su Linux o un client che è su Windows non può aprirlo.
Questo problema multipiattaforma è in qualche modo mitigato dall’esistenza di Zeplin (per il trasferimento di progetti) e InVision.
Ciò che rende Figma così eccezionale è che funziona nel browser (non importa quale sistema si utilizza), è gratuito per un massimo di 2 collaboratori e ha integrato la prototipazione e l’ispezione delle specifiche.
Ciò significa che un designer può creare cose in Figma, un altro designer può progettare a fianco, uno sviluppatore può raccogliere specifiche (come dimensioni, colori, ecc.) E un cliente può tracciare il design in tempo reale e lasciare note – tutto in un unico strumento .

Invece di Github o Bitbucket, prova Gitlab
Quasi tutta la collaborazione di codice oggi viene eseguita tramite Git. Github è il sistema di gestione di repository Git condiviso più conosciuto. Il lato negativo di Github è che i repository privati ​​sono riservati ai membri pagati.
Se vuoi collaborare al codice senza che il mondo intero lo veda, puoi installare Gitlab (o anche Gerrit) sui tuoi server e ridurre i costi.

Invece di Zendesk o Help Scout, prova Freshdesk
Se hai clienti che ti inviano email, avrai bisogno del software di help desk. Le soluzioni più popolari sono Zendesk e Help Scout: l’unico problema è che hanno un costo in base al numero di utenti.
Se hai solo bisogno di una semplice casella di posta condivisa per il tuo team, Freshdesk potrebbe essere la soluzione per te.
Freshdesk ti consente di avere un numero illimitato di utenti gratuitamente. Tuttavia, se hai bisogno di alcune funzionalità avanzate, dovrai eseguire l’upgrade a un piano a pagamento (che può costarti più delle altre soluzioni).

Invece di Salesforce, prova SuiteCRM
Salesforce e MS Dynamics sono le soluzioni aziendali CRM più conosciute. C’è anche Pipedrive, che è orientato alle piccole-medie imprese. Ma sono tutti spudoratamente costosi.
Prova SuiteCRM. Fondamentalmente, tutti i provider di CRM hanno le stesse caratteristiche.
Quindi, se non vuoi iniziare a utilizzare il piano di base di Salesforce solo per scoprire che ne hai effettivamente bisogno uno più avanti e finisci per pagare centinaia di dollari al mese per utente,

Invece di Mailchimp o Hubspot, prova Mautic
Soluzioni di automazione del marketing commerciale Mailchimp, ActiveCampaign, Hubspot possono costare parecchio. Ma puoi utilizzare il percorso open source e utilizzare invece Mautic.
Mautic è una soluzione di automazione marketing open source che ti consente di fare tutto: gestione dei lead, e-mail e campagne automatizzate, monitoraggio dei social media, ecc. Aspetti negativi: non è possibile inviare newsletter una tantum, è molto complicato da configurare, e hai bisogno di un server tutto per sè.

Invece di Confluence, prova DokuWiki
Confluence è un software wiki e uno strumento di collaborazione per la conoscenza. Consente al team di documentare i processi e condividere le conoscenze creando pagine che possono essere commentate e modificate da tutti i membri del team.
DokuWiki è lo stesso di Confluence, solo che è open source e gratuito. L’unico svantaggio è che hai bisogno di un server in cui ospitare il software.

Invece di JIRA, prova Redmine
JIRA è lo strumento di gestione del progetto più noto per lo sviluppo di software agile. Se ti piace la flessibilità e la robustezza che ti dà, ma non ti piace il prezzo, guarda in Redmine.
Redmine è un tracker di problemi open sourcei. Aspetti negativi: non ha l’interfaccia più carina, ha bisogno di una persona esperta per essere configurato e richiede un po ‘di tempo per l’apprendimento.

Invece di QuickBooks, prova Wave
Wave è gratuito al 100%, basato sul Web e include la fatturazione, la contabilità e la scansione delle ricevute.
Se vuoi un software di contabilità open source che puoi installare sul tuo computer, puoi provare Manager.io o GnuCash.

Invece di Basecamp o Asana, prova Trello
Ci sono una marea di app per la gestione dei progetti. Basecamp è il più chiaro, Asana il più commercializzato e Trello è il più popolare – e per una buona ragione: è estremamente semplice, super flessibile, piacevole da usare e ti offre tutte le funzionalità di cui hai bisogno gratuitamente.

Invece di Toggl o Harvest, prova a Clockify
Se tu e il tuo team tenete traccia del tempo, probabilmente utilizzate Toggl perché è estremamente semplice e facile da usare. Se hai una squadra di 20 persone, un semplice tracker può finire per costarti circa € 400 al mese.
La buona notizia è che puoi passare a Clockify, un time tracker che funziona esattamente come Toggl , solo che è assolutamente gratuito per un numero illimitato di utenti.